Lettera al Guardian

Saggistica: Lettere eretiche>

ATTENTION: Guardian Animal Rights
letters@guardian.co.uk

Re: Editorial in Paper dated Friday July 23 2004

“THIS BATTLE HAS TO BE WON.”

26 July 2004

Gentile Signore,

Leggo il vostro giornale dal 1964 e ho continuato a farlo, in tutte le parti del mondo in cui ho vissuto, fino a pochi giorni fa. Devo dire di non aver mai letto un editoriale così stupido come quello scritto in difesa della vivisezione. Questo é un articolo grottesco degno del Daily Mail o della stampa “spazzatura”. Paragonare la reazione della gente, riguardo ai fatti della Oxford University, ai terroristi di Bin Laden è ridicolo e non degno del vostro giornale. Ho trovato, inoltre, sorprendente il tono da crociata dell’editoriale.

Inoltre, dovete avere una memoria assai corta perché in un sondaggio (Fonte : ICM ) pubblicato alcuni anni fa dal vostro stesso quotidiano ci informavate che più del 36% della popolazione britannica si opponeva all’ “uso degli animali negli esperimenti scientifici”. Il vostro giornale ci metteva al corrente che la maggior parte della popolazione tra i 18 e i 24 anni (44% contro 35%) e la maggior parte della popolazione tra i 25 e i 34 anni (47% contro 31%) era contraria all’uso degli esperimenti scientifici. Bisogna concludere, quindi, che secondo le statistiche pubblicate dal Guardian la maggior parte dei giovani in Inghilterra era ed è contro la vivisezione.

Un editoriale del genere offende una grande parte della popolazione fortemente contraria alla vivisezione. I media internazionali ci informano continuamente che il mondo diventerà vegetariano entro il 2050. Questo conferma che il pianeta si sta muovendo in una certa direzione.

Tuttavia, l’editorialista sembra non essere stato informato dal vostro gruppo per i diritti animali che questo trend sembra ormai inarrestabile. Un’altra statistica pubblicata dal vostro giornale ci ha informati che il 25% della popolazione britannica sta prendendo in considerazione la scelta vegetariana.

Il vostro editorialista dovrebbe viaggiare per un periodo con un mio amico che sta andando in giro per il mondo, di convegno in convegno, cercando di convincere i ricercatori a non sperimentare su esseri viventi, illustrando altri metodi di ricerca. Il mio amico mi ha descritto il mondo della sperimentazione come un mondo “mengeliano” di atrocità indegno di una civiltà avanzata, un orrore infernale che gli ha cambiato drammaticamente la vita.

Secondo la vostra logica distorta, mozzare la coda a un cane deve essere una pratica bandita dalla nuova legislazione sui diritti animali, mentre torturare una creatura vivente è qualcosa che richiede una crociata per assicurare la continuazione della stessa pratica.

Ho letto il vostro giornale per 40 anni – adesso è tempo di bandirlo per sempre dalle mie letture giornaliere.

Distinti Saluti

P.Ricci

******************************

Dear Sir,

I started reading your paper in 1964 and continued to read it in every part of the world that I have lived in until a few days ago. I must say that I have never read an editorial as stupid as the one written in defence of vivisection. This undiluted “gutter press” editorial was grotesque – pure Daily Mail stuff. To compare people’s reactions regarding the Oxford University event to the terrorists of Bin Laden was ludicrous and utterly unworthy of your paper. In addition, I found the crusader tone of your editorial shocking.

Furthermore, you must have a very limited memory because in a Gallup poll (Source: ICM research) published a few years ago by your paper, you stated that over 36% of the British population opposed “the use of animals in scientific testing”. You also stated that a majority of people between the ages of 18 and 24 (44% against 35%) and that a majority of people between the ages of 25 and 34 (47% against 31%) opposed “the use of animals in scientific testing”. In fact, you stated that according to the statistics published by your paper, the majority of young people in the UK were and still are against vivisection.

An editorial of this nature offends a huge section of the population that abhors vivisection.

The international media is continuously informing us that the world will be vegetarian by the year 2050. This confirms that the planet is moving in a certain direction. However, the writer of the editorial apparently has not been informed by your animal rights group that this growing trend seems to be unstoppable. Another poll also in your paper stated that 25% of the British people were considering the vegetarian option.

Your editorialist should take a trip with a friend of mine who goes around the world trying to convince people not to experiment on living beings but to find other methods for research.

My friend described to me a “mengelian” world of atrocities unworthy of an advanced civilisation, a hellish horror that has dramatically changed his life.

According to your distorted logic, docking a dog’s tail should be banned under the proposed animal welfare legislation, while torturing a living creature is something that requires a crusade to ensure its continuation.

Well, I read your paper for 40 years – now it is time to “dock” it from my daily schedule.

Best regards.

P.Ricci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di controllo *